Previsioni meteorologiche interiori

Spesso in naturopatia si presta attenzione a come le variazioni di temperatura, pressione, luce e umidità che caratterizzano le diverse stagioni influenzino i sistemi adattativi interiori.

Sappiamo che le variazioni dell’ambiente esterno attivano o inibiscono i nostri metabolismi, portando delle conseguenze anche sul piano dell’umore.

Interveniamo così con tecniche e rimedi che facilitino e supportino questo adattamento.

Potremmo però iniziare a osservare anche cosa accade interiormente e chiederci quale stato “meteorologico” è presente in un certo periodo della vita al di là di quel che accade fuori. Possiamo domandarci che tempo fa dentro di noi: le arrabbiature simili a terribili tifoni, l’infelicità come monsoni e devastanti inondazioni, l’indifferenza come il tempo incerto, l’allegria come il venticello primaverile … Anche questo in effetti influenza la produzione di determinati ormoni e determina la nostra capacità adattativa.

Valutare le condizioni meteorologiche interne è altrettanto importante che conoscere quelle dell’ambiente naturale in cui viviamo. La consapevolezza di cosa sta accadendo ci permette di essere meno in balia degli eventi. Saper ascoltare ogni giorno, ci dà uno strumento per metterci al servizio del nostro benessere e allo stesso tempo ci permette di proteggere gli altri dal nostro tempo variabile personale, cosa che, tra l’altro, migliorerà l’ambiente in cui viviamo e le nostre relazioni.

Tra i rimedi che possono sostenerci mentre prendiamo confidenza sul tempo che fa dentro di noi troviamo le tecniche di respirazione, concentrazione e meditazione che bilanciano i diversi tipi di prana (l’energia vitale che circola nel corpo) e migliorano la dimensione psichica nonché il funzionamento fisiologico dell’organismo. Un altro aiuto viene offerto in modo eccellente dalle miscele floriterapiche (Fiori di Bach) che permettono di risintonizzare la stagione interiore e il suo tempo meteorologico con quelli delle nostre più alte mete evolutive. Alcuni oli essenziali e rimedi fitoterapici fanno lo stesso. Tra tanti, desidero segnalarne due:

  • Sandalo (Santalum album L.) : qualche goccia in diffusione o diluito al 10% in un olio base vegetale. Con una profumazione calda e avvolgente, radica, dà una sensazione di calma e protezione. Il sentirsi bene a casa propria, senza tensioni e ansie.
  • Avena Macerato Glicerinato (Avena sativa L.): per tutti gli sbalzi d’umore, dagli adolescenti all’ingresso in menopausa. In quelle fasi in cui si alternano momenti di agitazione e malumore. Per trovare finalmente un centro stabile e calmo.

Non può essere sempre una mite giornata primaverile, lo sappiamo, ma imparare, anche con l’aiuto di qualche rimedio naturale, come prevedere uno tsunami è sempre meglio che trovarselo davanti all’improvviso.

 

Aggiornato settembre 2018

Lascia un commento