Mese: Settembre 2016

C’è sole e luna dentro di me, c’è acqua e c’è fuoco

Sappiamo che tutto quel che esiste sulla terra ha un suo opposto complementare: il freddo e il caldo, il buio e la luce, il giorno e la notte. Facciamo esperienza di questa polarità duale anche personalmente, se osserviamo pensieri ed emozioni: estroversione e introversione, ansia e tranquillità, lotta e tregua, felicità e tristezza. Una parte della nostra mente funziona preferibilmente in modo duale e lo fa felicemente (quando qualcosa esce da questo quadro infatti si perde, perché non riesce a svolgere quello che è il suo compito principale: mettere in ordine, archiviare, inserire in categorie). Anche nello yoga troviamo la…

Quando la vita non ci va giù

L’esperienza quotidiana non è sempre piacevole, ci sono eventi o situazioni difficili da comprendere e accettare. La nostra parte emozionale vive in uno stato di sofferenza quella mentale, incapace di riportare ciò che accade all’interno di schemi interpretativi conosciuti,  si sente frustrata. Ma oltre alla dimensione psico-emozionale, c’è un corpo che soffre e non di rado i suoi segnali si mettono in evidenza prima che si abbia la consapevolezza di stare soffrendo su altri piani. Prima ancora di comprendere che una certa situazione “non ci va giù”, e sicuramente prima di comprenderne il perché, lo stomaco ce lo sta già…

Obiezioni alle associazioni alimentari

Spesso coloro che non considerano in modo positivo o criticano le teorie proposte dai sistemi di associazioni alimentari, obiettano che esse sono la causa di una diminuzione delle capacità digestive dell’organismo. Al contrario, chi è favorevole sostiene proprio il contrario, scorge nelle difficoltà digestive nient’altro se non la prova che il sistema digerente è stato indebolito da una dieta che associa in modo indiscriminato ogni cibo. Per esperienza personale, posso confermare che scegliere di associare gli alimenti in modo da rispettare le necessità enzimatiche significa diventare più sensibili. Di conseguenza, quando capita di cenare o pranzare fuori casa ci si…

Il colesterolo è davvero “il problema”?

Basta la parola per far emergere immagini negative, di malattia e di rischio per la propria vita. Invece, bisogna ricordare che il colesterolo è una molecola molto importate per la corretta funzionalità del nostro corpo perché è proprio di quella molecola lipidica che l’organismo si serve per sintetizzare ormoni e costruire le membrane cellulari (comprese le membrane dei neuroni cerebrali!). Una quindicina di anni fa è stato pubblicato un libro che reputo molto saggio e di buon senso sull’alimentazione al quale faccio riferimento ancora oggi. Tutte le opinioni espresse sono supportate da una seria ricerca e da riferimenti bibliografici documentati….